Psoriasi alle unghie: come riconoscerla e combatterla

Malattia infiammatoria non contagiosa, la psoriasi delle unghie va affrontata con un’adeguata strategia terapeutica

Redazione GogoSalutePiu
Redazione GogoSalutePiu
05 maggio 2021 12:38
Psoriasi alle unghie: come riconoscerla e combatterla

Coprirsi con i guanti in ogni stagione, evitare di stringere le mani, applicare sulle dita smalti molto coprenti: sono questi alcuni dei disagi più comuni che chi soffre di psoriasi alle unghie è costretto a sopportare nel quotidiano. Patologia piuttosto frequente e dalla non facile diagnosi, provoca di fatto una serie di alterazioni e irregolarità delle unghie di mani e piedi che oltre ad avere conseguenze dal punto di vista estetico, si ripercuotono sulla vita sociale e di relazione.

Cerchiamo di fare luce sui sintomi della psoriasi alle unghie dei piedi e delle mani e sulle cause che possono provocarla, individuando le migliori cure suggerite dai dermatologi e i rimedi naturali più appropriati per cercare di alleviare i suoi sintomi.

Le cause della psoriasi delle unghie delle mani e dei piedi

Guarda il video su YouTube sulla psoriasi ungueale

Psoriasi delle unghie

Se è dimostrato che nella metà dei pazienti affetti da psoriasi delle cute il fenomeno colpisce anche le unghie, non è vero il contrario: i sintomi della psoriasi alle unghie delle mani o dei piedi possono presentarsi anche in soggetti sani e senza alcun sintomo associato. Malattia autoimmune cronica ed eziologica, la psoriasi colpisce più comunemente la pelle, con chiazze rossastre ed eritematose sulle quali si presentano squame color argenteo, diffuse generalmente su ginocchia, gomiti, schiena e cuoio capelluto ma può estendersi anche ad altre parti del corpo, come appunto unghie e articolazioni. Pur essendo ancora sconosciute, le cause della psoriasi alle unghie delle mani, sono di solito ricondotte allo stress e/o a eventi traumatici, così come si ritiene che questa patologia possa essere favorita da una predisposizione genetica o da cattive abitudini (vizio del fumo, abuso di alcol …).

Come riconoscere la psoriasi delle unghie: sintomi e manifestazioni

Per garantire ai pazienti il trattamento migliore, è necessario che la diagnosi di psoriasi ungueale sia fatta nella maniera più precisa possibile, in modo da escludere altre patologie che possono presentare sintomi analoghi e curarla in maniera tempestiva. Non è infatti infrequente che la psoriasi delle unghie di piedi e mani sia confusa con l’onicomicosi, infezione micotica che prevede trattamenti completamente diversi e che sarà compito del dermatologo escludere attraverso un esame micologico.

La psoriasi delle unghie si può presentare con diverse anomalie dell’unghia, che possiamo così riassumere:

  • Alterazioni del colore: macchie gialle o scure oppure macchioline rosse e bianche;
  • Alterazioni della superficie: depressioni puntiformi, formazioni di solchi, caduta dell’unghia;
  • Alterazioni dello spessore: unghie fragili e soggette alla rottura, o al contrario ispessite e cresciute verticalmente.

I rischi della psoriasi alle unghie: problemi funzionali e complicazioni

Una volta riscontrata la presenza di una o più anomalie suddette, queste andranno indagate tempestivamente con una visita dermatologica: oltre ad incidere sulla qualità della vita dei pazienti, questa patologia potrebbe infatti provocare anche problemi funzionali piuttosto seri. Fra questi, la diminuzione della capacità pressoria delle mani nell’ipotesi di deformità della frangia distale o l’impaccio nella deambulazione, in caso si sia verificato un ispessimento della lamina dell’alluce per la psoriasi delle unghie del piede e il dito, sfregandosi contro la tomaia della scarpa, procuri fastidio e dolore.

Non è inoltre da escludere un rapporto di causa ed effetto fra psoriasi delle unghie del piede e artite psorisiaca: essendo prossimo alle strutture tendinee delle dita, il piatto ungueale affetto dalla psoriasi potrebbe estendersi ai tessuti vicini intaccando le strutture e provocando sintomi articolari.

La cura per la psoriasi delle unghie

Da adeguare in base alla gravità e alla diffusione dei sintomi e delle alterazioni, la cura per la psoriasi delle unghie delle mani e dei piedi prevede diversi approcci che contemplano varie soluzioni:

  • La terapia locale

In presenza di alterazioni limitate, quando la patologia è circoscritta a poche unghie, un trattamento a base di acido salicilico o retinoidi topici di ultima generazione dovrebbe essere in grado di arginare l’iperproliferazione dei cheratinociti, che sono le cellule coinvolte per prime nell’infiammazione. Terapia da somministrare in quantità diversa a seconda dell’entità della psoriasi delle unghie e dell’eventuale associazione a corticosteroidi con derivati della vitamina D.

  • La terapia sistemica

Nell’ipotesi di alterazioni severe e/o di una mancata risposta alla terapia topica, per combattere la psoriasi ungueale la terapia sistemica si presenta la soluzione più opportuna. Un trattamento doveroso soprattutto quando l’infiammazione è già ampiamente estesa (più di 5/6 unghie) o si accompagna a una psoriasi della cute coinvolgendo parti molto delicate come cuoio capelluto e zone genitali e che riunisce terapia sistemica tradizionale (ciclosporina, methotrexate, acicetrina) e terapia biologica nel caso di estensione articolare.

  • Le terapie di ultima generazione

Terapie sistemiche all’avanguardia, le small molecules sono composti a basso peso molecolare che agiscono a livello intranucleare nelle cellule, ripristinando i livelli adeguati di vitamina D e interleuchina: elementi di cui l’organismo deficitario è spesso carente ma che hanno un ruolo determinante nella lotta al processo infiammatorio scatenato dalla psoriasi delle unghie delle mani e dei piedi.

Come curare la psoriasi delle unghie con rimedi naturali

Anche se non si può parlare di vere e proprie cure, esistono dei rimedi naturali per la psoriasi delle unghie dei piedi e delle mani che possono rivelarsi preziosi per alleviare i sintomi della patologia:

  • Rimedi locali naturali

I riducenti naturali da applicare sull’unghia possono rappresentare una valida alternativa all’applicazione di farmaci locali. Se zolfo e acido salicilico sono sostanze molto affini all’unghia e al tessuto corneo periungueale e, come tali, hanno un effetto antimicrobico, burro di karitè, gel di aloe vera e camomilla si faranno apprezzare per le loro qualità lenitive.

  • Accorgimenti estetici

Per camuffare e limitare i danni provocati dalla psoriasi delle unghie di mani e piedi, basterà seguire alcune semplici regole estetiche per manicure e pedicure. Se le unghie vanno sempre tenute corte ed è assolutamente sconsigliato applicare unghie finte o gel aggressivi, è concesso l’utilizzo di smalti all’urea quando l’infezione non è in atto. Per mascherare l’unghia malata, lo smalto opaco di tonalità scura sarà l’ideale, soprattutto dopo aver eseguito una fresatura con limetta o fresa rotante della lamina.

  • Accorgimenti per la cura quotidiana

Per la detersione di mani e piedi si possono usare detergenti delicati come quelli oleati al posto dei saponi aggressivi, mentre si consiglia di diminuire la frequenza dei lavaggi ed evitare pediluvi e maniluvi. Come per quella della cute, anche per la psoriasi unghie l’esposizione al sole è uno dei rimedi più efficaci per mitigarne gli effetti, purché preso con le dovute accortezze e con la protezione adeguata.

  • Stile di vita e alimentazione

Riconosciuto da più parti quale concausa scatenante delle patologie autoimmuni, lo stress dovrebbe essere tenuto a bada anche in questo caso. Anche se le situazioni stressanti non sono per tutti coincidenti e ognuno ha la sua “formula magica” per rilassarsi e scaricare le tensioni accumulate, concedersi del tempo per praticare yoga, passeggiare nella natura o sfruttare il potere terapeutico dell’aromaterapia con oli essenziali non potrà che avere effetti benefici sulla nostra salute. Fra i rimedi naturali per la psoriasi delle unghie dei piedi e delle mani più raccomandati, quello di preferire uno stile di vita sano e seguire una dieta equilibrata a base di cibi con proprietà anti infiammatorie come pesce azzurro, verdure a foglie verdi, cereali integrali e tè verde.

Video gallery